Allenare i comportamenti

Performance in miglioramento

Sono bastati 3 mesi per cambiare il mondo e stravolgerlo in tante situazioni.

Interi settori economici si sono bloccati, alcuni hanno subito drastiche rivoluzioni, altri sono forse già spariti, tanti altri avranno ripercussioni future determinate dagli effetti avuti in altri settori.

Sono già tantissimi gli scenari approntati, tutti da confermare, tutti con più o meno radicali cambiamenti.

Ormai è certo, cambierà anche il modo di lavorare e, mentre gli scenari sui settori economici presentano minacce da cui difendersi, qui abbiamo forse più opportunità da non sprecare.

Non voglio anche qui dibattermi su alcuni scenari come i nuovi spostamenti, i nuovi uffici da remoto (con un po’ di sana invidia seguo gli spostamenti dei colleghi verso località di mare, tanto ho giga a sufficienza…), ecc…, il mio interesse va allo studio dei comportamenti delle persone.

In quest’ultimo periodo, credendo sempre di più nell’importanza del team building e quindi del valore del team da far crescere, ho dedicato tempo allo studio dei comportamenti, ricavandone innumerevoli osservazioni che vi sottopongo.

Prima osservazione: molti non sono consapevoli dei propri comportamenti, o meglio di quel che possiamo definire il proprio stile comportamentale caratteristico.

E’ stato un periodo, diciamocelo, che ha messo a dura prova le nostre capacità di resistenza e che sicuramente ha rivelato in maniera nitida le nostre caratteristiche peculiari.

“Mi mancano i contatti umani” la frase più ricorrente non appartenente al campo medico.

Già? Ma come ti comporti quando sei a contatto con loro? Ti interessa davvero raggiungere un obiettivo insieme o vai dritto per la tua strada? Sei una persona che supporta il lavoro di squadra o ti piace di più lavorare per conto tuo perchè tanto sai già come si fa e sinceramente collaboration per te è una parola di marketing per vendere in modo diverso delle piattaforme tecnologiche?

Ti piace ispirare gli altri e trascinarli, ma poi fai fatica a concretizzare? Ti irrita che altri non vadano alla tua stessa velocità e quindi preferisci fare da solo?

Sono tutte caratteristiche di 4 stili comportamentali che se riconosci puoi anche utilizzare al meglio per fare squadre ricche e complete di ogni personalità, puoi costruire relazioni migliori perchè tanto sai che il tuo interlocutore avrà in mente quel tipo di azione che si addice a quel comportamento.

Purtroppo molte conseguenze di questo virus non dipenderanno da noi ed è fondamentalmente inutile averne paura, molto meglio concentrarsi su quel che potremo fare per noi stessi e le nostre persone.

Tornando quindi alla prima osservazione, si può lavorare per riconoscere ed essere consapevoli del proprio stile di comportamento.

Seconda osservazione: i comportamenti si possono allenare e lo si può fare in tante direzioni, colmando alcune lacune o rafforzando quelli che più ci fanno stare bene.

Credo ci attenda un futuro turbolento, meglio farsi trovare pronti e, se posso esprimere un suggerimento, meglio farlo con chi ti sappia allenare bene.

Le icone in cima all’articolo rappresentano i 4 stili comportamentali che contraddistinguono l’analisi derivante da un facile, ma potente test di misura del comportamento, l’Extended Disc.

Se volete informazioni potete consultare questo sito o nel caso contattarmi direttamente.

Vi si aprirà un mondo, per cavalcare meglio il mondo che verrà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *