+39 3472505865
lorenzo.baraldo@sportditesta.it

Concetto di squadra

Team building e coaching per squadre sportive e aziendali

Concetto di squadra

Ascolta qui questo articolo:

Lavora con Noi

Fin dagli albori di internet, una sezione immancabile per tanti siti è rappresentata dal “Lavora con noi“.

In tanti casi viene approntata per rispondere alla domanda “Che istruzioni diamo per ricevere un curriculum?”. Molte aziende attrezzano un form per riempire database di candidati che potranno servire all’occorrenza, in modo da avere un serbatoio in cui cercare. Molti ti danno la possibilità di caricare anche il tuo curriculum, in diversi formati. Alcuni ti mandano anche la risposta automatica via email con le stesse parole utilizzate nella pagina successiva all’invio “Grazie per la candidatura, terremo in considerazione per le nostre prossime future esigenze”.

Questo è il comportamento per ricevere candidature generiche, in modo che ogni persona dell’azienda possa all’occorrenza dare questa istruzione.

Ogni tanto compare su queste pagine anche un annuncio dettagliato per una posizione specifica.

Saper lavorare in team

Nella descrizione della posizione anche qui troverete, immancabile, la caratteristica “Saper lavorare in team“.

Avete mai conosciuto qualcuno che abbia ammesso di non saper lavorare in team? Ovviamente chi offre la propria disponibilità deve essere poi aiutato a lavorare in squadra.

Intervista a Velasco

Sulla Gazzetta dello Sport del 12 gennaio 2019, Veltroni intervista l’allenatore Julio Velasco che evidenzia come il mondo del lavoro di oggi sia più simile di un tempo allo sport, in quanto non basta più solo essere bravi, ma bisogna competere con altri, bisogna essere più bravi degli altri.

Una delle domande più belle dell’intervista è “Che cosa è il concetto di squadra in una società in cui l’io, rispetto al noi, è sovrastante?

L’allenatore argentino nel rispondere porta ad esempio la cultura americana dello sport. “Se c’è una cultura individualista è quella americana, ma loro lavorano molto di squadra, in tutti gli ambiti. Io credo che il lavoro di squadra sia un metodo e non un imperativo etico. Non è che giochiamo di sqaudra perchè siamo poco egoisti, perchè siamo buoni, perchè ci piace stare insieme agli altri. Giochiamo di squadra perchè è più efficiente, perchè rendiamo di più. Anche perchè siamo meno soli nei momenti più difficili. Però quella è una conseguenza, non voluta.

Si comincia ad essere squadra quando si assegnano i ruoli e si spiegano le azioni da compiere. Una squadra lo sport lo fa in modo naturale, in altri ambiti è giusto parlare di valori. Nello sport è una scelta pragmatica, i ruoli si rispettano altrimenti la  cosa non funziona. Nel lavoro a volte non si rispettano i ruoli e si usa la frase “Ci metto più tempo a spiegarlo che a farlo io”. Nello sport questo non esiste,

Il tempo giusto, mai sprecato, è quello della spiegazione. E’ quello che costituisce, che definisce, una vera squadra.

Avendo seguito e studiato lo sport e frequentando tante culture aziendali, la mia idea è che proprio dallo sport si possa attingere a tanti esempi per imparare a lavorare in team.

Molte volte sorrido quando leggo “Entra a far parte della nostra squadra” e so già che non seguirà un vero piano di inserimento, ma tutto sarà affidato quasi esclusivamente alla capacità di adattamento delle nuove persone.

Investite sul vostro concetto di squadra per rendere al meglio e fate come tante società americane, fatevi seguire da un Coach.

Se volete il Coach delle Mappe, scegliete Lorenzo Baraldo!

 

 

Nessun commento

Aggiungi il tuo commento